?Posso utilizzare un certificato di vaccinazione straniero per accedere al passaporto sanitario italiano

Con l’Italia che istituisce il suo passaporto sanitario digitale, coloro che vengono vaccinati qui potranno memorizzare dettagli della vaccinazione in un’app, ma che dire di quelli vaccinati in altri paesi

Quello che l’Italia ha chiamato il  certificato verde o “ green pass ” è attualmente un qualsiasi certificato ufficiale che attesti che sei stato completamente vaccinato, che sei risultato negativo di recente o che hai anticorpi dopo il recupero da Covid-19Ma il piano è di rendere visibili quei dettagli in forma digitale, sia online che tramite l’ app di tracciamento dei contatti Immuni del governo, nonché la sua app di amministrazione IO 

Per coloro che preferiscono una copia cartacea, medici di famiglia e farmacisti potranno accedere alle cartelle vaccinali e stampare un codice QR che i pazienti possono scansionare ai controlli di frontiera o agli eventi, proprio come la versione digitale

La versione scansionabile non è ancora disponibile: il governo italiano sta ancora lavorando al sistema e afferma che sarà pronto tra la metà e la fine di giugno 

Né puoi attualmente utilizzare la tua prova cartacea della vaccinazione per saltare la quarantena: se viaggi all’estero devi seguire le regole su test e isolamento anche se sei completamente vaccinato

 

Dal 15 giugno in Italia saranno nuovamente consentiti raduni più grandi come i matrimoni , per i quali sarà richiesto il passaporto sanitario. Per i viaggi internazionali il passaporto sanitario dovrebbe essere rilasciato a giugno, senza una data di inizio definitiva

Ma cosa succede se sei stato vaccinato fuori dall’Italia e quindi non hai un certificato italiano

Qui è probabile che dipenda da dove sei stato vaccinato

ME

Se sei stato vaccinato in un paese della zona UE / Schengen, si spera che sarà relativamente semplice

L’UE sta definendo i dettagli del suo “ pass verde digitale ” – anche se non sappiamo ancora esattamente come funzionerà, il principio è che ogni paese dell’UE / della zona Schengen sviluppa la propria app nazionale – che diversi paesi hanno già, tra cui Francia – e tutti questi possono essere utilizzati per produrre un codice QR che può essere scansionato a qualsiasi confine all’interno del blocco

L’app dell’UE accetterà un certificato di vaccinazione o un recente test negativo o la prova di essersi recentemente ripreso da Covid

Il vantaggio di avere un codice QR è che elimina i problemi di vaccinazione / certificati di test in lingue diverse

Secondo il ministro per l’Europa francese Clément Beaune: “Avrai lo stesso codice per andare da Parigi ad Atene, da Berlino a Madrid

“Sarà riconosciuto dalle autorità di sicurezza e sanitarie di diversi Paesi europei. Stiamo lavorando al coordinamento europeo per la riapertura delle frontiere quest’estate per consentire la ripresa sicura della circolazione delle persone tra i paesi dell’Unione europea”

Il pass dovrebbe entrare in uso alla fine di giugno

Fuori dall’UE

Se sei stato vaccinato in un paese extra UE come il Regno Unito, gli Stati Uniti, l’Australia o il Canada, le cose potrebbero essere un po ‘più complicate in quanto ci sono ulteriori problemi logistici

Il primo è che il pass dell’UE accetterà solo certificati di vaccino da persone che hanno ricevuto una dose di un vaccino autorizzato per l’uso all’interno dell’UE . Attualmente si tratta di Moderna, Pfizer-BioNTech (chiamata anche Comirnaty), AstraZeneca (Vaxzevria) o Johnson & Johnson (Janssen)

Il secondo è che l’UE e il paese extra UE devono concordare di riconoscere reciprocamente i certificati di vaccinazione / test

L’UE ha già dichiarato di aver aperto i colloqui con gli Stati Uniti, mentre  la stampa britannica riferisce che i ministri stanno anche discutendo sul riconoscimento reciproco dei passaporti sanitari Regno Unito / UE

Poi c’è l’aspetto tecnico: assicurarsi che tutti i certificati possano essere scansionati e che le varie app “parlino” tra loro correttamente. Non tutti i paesi non UE rilasciano certificati con codici QR, sebbene il Regno Unito abbia iniziato a rendere disponibili i certificati di vaccinazione tramite la sua app NHS

Per le persone che non hanno un codice scansionabile sul loro certificato – o non hanno uno smartphone – ci sarà la possibilità di presentare i certificati cartacei al confine

Deve essere un certificato di vaccinazione appropriato, ovvero uno con il tuo nome e la data di nascita, le date in cui sono state somministrate entrambe le dosi, nonché il nome e il numero di lotto del vaccino

Dovrebbe essere rilasciato da un’autorità sanitaria ufficiale responsabile delle vaccinazioni in un determinato paese

Al momento non siamo del tutto sicuri della logistica attorno a questo, ma poiché i certificati cartacei dovranno essere esaminati da una persona – non scansionati in una macchina – potrebbe essere più tempo per superare il controllo di frontiera con un certificato cartaceo -processo di consumo


شاهد أيضا
تعليقات

اترك رد

لن يتم نشر عنوان بريدك الإلكتروني.